Per visitare il Parco,
la miglior via è...
vaiasinara
Parco Nazionale dell'Asinara
Area Marina Protetta "Isola dell'Asinara"
immagine parcoasinara
  • CEAS.INARA - CENTRO ED. AMBIENTALE E SOSTENIBILITA'

WORKSHOP/DIBATTITO Rete Natura 2000 - Sic e Zps “Isola dell’Asinara”. Quali benefici si traggono dalla tutela della Biodiversità? Sala "Filippo Canu" - Porto Torres 10 dicembre 2013 ore 16.00

L'Ente Parco Nazionale dell'Asinara, nell'ambito del finanziamento comunitazio PO. FESR Sardegna 2007-20013 azione 4.1.2. b, organizza un workshop/dibattito che rappresenta l'evento conclusivo per la presentazione, a tutti i portatori di interesse, dei risultati ottenuti nella campagna di monitoraggi degli Habitat e Specie, svolti nell'anno 2012/2013.

Sono invitati a partecipare gli amministratori dei Comuni dell'Area vasta, studiosi, studenti, operatori e sarà aperto a tutti gli stakeholder interessati a conoscere il patromonio di Biodiversità a due passi da casa.

 


Il programma dell'evento è il seguente:

ore 15.45 Registrazione

ore 16.00 Saluti del Presidente dell’Ente Parco, Avv. Pasqualino Federici

ore 16.10 Introduzione ai lavori, Ing. Pietro Paolo Congiatu, Direttore dell’Ente Parco

ore 16.20 Relazione introduttiva.“La ricerca scientifica per la conservazione e la valorizzazione del capitale naturale.” Prof. Ignazio Camarda,  DipNeT. Università degli Studi di Sassari

 

Coordinatore dei lavori  Dr. Antonio Torre. IVRAM

Presentazione dei risultati di monitoraggio in campo degli habitat e delle specie marine costiere dell’Area SIC e ZPS coincidenti con Parco Nazionale dell’Asinara e AMP “Isola dell’Asinara”.

 

Piano di dettaglio della Malacofauna. Marco Curini Galletti, DipNeT - Università degli Studi di Sassari

Ricerca sulla variabilità genetica della specie protetta Pinna nobilis. Daria Sanna, Marco Casu, Piero Cossu, Gian Luca Dedola, Fabio Scarpa,  DipNeT - Università degli Studi di Sassari

Monitoraggio della comunità ittica tramite tecniche di visual census. Maddy Cancemi, Jean Michel Culioli, Olivier Desanti, Nicolas Negre, Vincent Nuvoli, Paul Peschet, Jean Louis Pierragge, Office de l’Environnement de la Corse. Pietro Paolo Congiatu, Aldo Zanello, Giovanni Vargiu, Giovanni Careddu, Gian Maria Deriu,  Anna Maria Masala,Ente Parco Nazionale dell’Asinara.

Monitoraggio Patella ferruginea, Lithophyllum byssoides. Distribuzione popolazione Pinna nobilis. Monitoraggio su Posidonia oceanica. Indagine presenza assenza specie vegetali aliene. Andrea Cossu, Mario De Luca,  ValentinaArca, Myriam Stelletti. DipNeT - Università degli Studi di Sassari

Monitoraggio avifauna marina.Danilo Pisu, Cristina Fiesoli, Ilaria Fozzi, Stefania Piras, Mauro Sanna.

Valutazione e stato di conservazione degli habitat “Vegetazione annua delle linee di deposito marine” e “Dune costiere con Juniperus spp.” Stefania Pisanu e M. Rita Virdis, Coop. P.Ass.I.Flora Ambiente

Monitoraggio Cetacei. Laura Pireddu, Giuliana Atzori, Claudio Serra, Giuliano Fara, Daniele Denurra, Ilaria Loriga e  Roberta Pitzoi, Associazione CRAMA

Aggiornamenti Formulario  e Banca dati Natura 2000 e Sistema informativo SIT Habitat. Alessia Albini, Valentina Toninelli, Giuseppe Dodaro, Ambiente Italia

Divulgazione dei risultati e attività di sensibilizzazione. M. Rita Virdis, Stefania Pisanu, Paola Bazzoni, Giovanni Deplano, Coop. P.Ass.I.Flora Ambiente

 

ore 17.15 Dibattito.  Quali benefici si traggono dalla tutela della Biodiversità?  Dr. Sergio  Cossu

ore 17.45 Chiusura dei lavori. Ing. Pietro Paolo Congiatu, Direttore dell’Ente Parco

 

Il progetto è stato realizzato grazie al finanziamento P.O. FESR Sardegna 2007-2013 - Asse  IV “Ambiente, attrattività culturale e turismo” – Linea di attività 4.1.2b “Realizzazione di azioni innovative e sperimentali del Piano di Azione Ambientale Regionale scelte in base al loro carattere dimostrativo” - Macroazione c “Gestione sostenibile del territorio - Azione 9 “Tutela e gestione dei siti della Rete Ecologica Regionale”.

 

Si coglie l'occasione per ringraziare

  • tutto lo Staff del Servizio tutela della Nature e il Servizio della Sostenibilità Ambientale, Valutazione Impatti e Sistemi Informativi Ambientali, per il supporto tecnico ed umano per la buona riuscita del progetto;
  • tutti i colleghi delle AMP e Parchi coinvolti, per la condivisione  delle pratiche e supporto reciproco;
  • tutti i ricercatori, tecnici ed aziende che hanno lavorato con estrema professionalità per la buona riuscita del progetto.